TSF

Il "TSF" è un impianto di nuovo tipo, brevettato, per l'essiccazione in continuo di prodotti termosensibili. Il materiale essiccato viene continuamente estratto sotto forma di polveri o granuli. In virtù del breve tempo di permanenza il prodotto non subisce dannosi surriscaldamenti.

Principio di funzionamento:
Caratteristica originale dei Turboflash è la particolare circolazione dell'aria all'interno delle camere di lancio e di essiccazione, a diametro differenziato.

L'aria immessa in senso tangenziale è costretta a passare attraverso un piano alettato (lo stesso utilizzato nei ns. essiccatoi a letto fluido "TS" con brillanti risultati) che ne incrementa, con lame d'aria ad alta velocità, l'effetto vorticoso.

Il prodotto, caricato con continuità, subisce quindi un'azione centrifuga con moto ascendente che lo spinge verso il "TOP" dell'essiccatoio, dove la vena d'aria si inverte e, discendendo lungo il tubo di estrazione, risucchia il prodotto verso la bocca di scarico.

Le granulometrie superiori a 50 micron vengono captate e scaricate da un ciclone ad alto rendimento mentre le particelle fini passano in un filtro a maniche a pulizia continua, con dispositivo pneumatico ciclizzato.

Sono disponibili versioni di queste macchine anche in esecuzione in ciclo chiuso sotto azoto con recupero di solventi.